Domande Generali

1Che cosa è l'infertilità?
Si parla di sterilità o infertilità quando si verifica l’assenza di una gravidanza dopo 6-12 mesi di rapporti liberi (indirizzati al concepimento), fenomeno che interessa circa il 30 % delle coppie di fatto (dati ISTAT 2003). Circa il 50% di queste non raggiunge l’obiettivo in quanto segue un percorso inappropriato: visite presso professionisti non specializzati nel campo dell’infertilità, inconsapevolezza del problema (...prima o poi il figlio verrà..), disagio psicologico ( la fertilità è considerata un dono, l’infertilità come una maledizione.
2Quali sono le cause dell'infertilità maschile?
Le cause maggiori di infertilità maschile sono da imputare ad anomalie del numero degli spermatozoi, anomalie della mobilità degli spermatozoi, anomalie della morfologia degli spermatozoi, presenza di Ab antispermatozoi, anomalie dell’erezione, anomalie a carico del cariotipo.
3L'infertilità femminile può avere molteplici cause:
  • Cause cervicali: presenza di polipi, sinechie, Ab antispermatozoi.
  • Cause uterine: presenza di polipi, fibromi, sinechie, malformazioni, endometrite, anomalie dell’irrorazione.
  • Cause tubariche: impervietà tumarica omo/bilaterale, anomalia del funzionamento delle ciglie.
  • Cause ovariche: anomalie dell’ovulazione - no crescita o scoppio follicolare, scoppio prematuro o tardivo.
  • Cause autoimmunitarie.
  • Patologie associate.
  • Cause genetiche.
4Ci sono delle indicazioni utili per favorire la capacità a procreare?
Si possono suggerire 10 regole d’oro per prevenire l’infertilità nella donna:
  1. Cura la tua igiene intima: alcune infezioni possono essere responsabili di processi flogistici che possono ridurre le capacità di procreare, pertanto ai primi segni usa terapia antibiotica e rivolgiti al tuo medico.
  2. Cerca di avere un figlio prima di compiere 35 anni: si è constatato che dopo tale età si ha una riduzione della fertilità, inoltre numerosi studi hanno evidenziato oltre tale soglia di età una riduzione di efficacia dei trattamenti terapeutici.
  3. Controlla i tuoi cicli mestruali facendo attenzione alle variazioni: un ciclo troppo corto o troppo lungo o quantitativamente scarso o abbondante può indicare un’anomalia dell’ovulazione.
  4. Non adoperare come metodica anticoncezionale la spirale (iud): può provocare flogosi endometriali e quindi difficoltà nell’annidamento dell’embrione.
  5. Mantieni un rapporto equilibrato con il cibo: i disordini del comportamento alimentare possono essere causa di alterazioni nell’ovulazione.
  6. Proteggiti e controlla frequentemente il tuo tasso di fertilita’ se il tuo lavoro ti porta frequentemente in contatto con pesticidi, diossine, metalli pesanti, tossine chimiche, radiazioni.
  7. Evita l’abuso di fumo, alcool, droghe: tali vizi possono compromettere la qualità degli ovociti, la motilità delle ciglia tubariche, il meccanismo di formazione degli spermatozoi.
  8. Evita i rapporti promiscui o almeno proteggiti con l’uso del profilattico.
  9. Esegui almeno una volta all’anno una visita specialistica per valutare lo stato del tuo apparato genitale.
  10. Rivolgiti esclusivamente ad un centro autorizzato in caso di sterilità.
5Perchè rivolgersi ad un centro di fecondazione assistita?
Per la fecondazione assistita è importante rivolgersi solo a Centri PMA autorizzati e specializzati. La terapia al di fuori di tali Centri non solo è vietata per legge ed i medici che la praticano possono essere puniti amministrativamente (multe) o penalmente (arresto), ma non ti garantisce una qualità nel servizio, pertanto richiedi sempre il n° di autorizzazione o verifica presso gli uffici della ASL che il Centro o il ginecologo a cui ti rivolgi siano in possesso di autorizzazione (www.genitorifelici.com e www.iss.it).
6Cosa è la Fivet?
La FIVET (Fertilizzazione in Vitro ed Embryo Transfer) è una tecnica di Procreazione Medicalmente Assistita per la quale in una stessa provetta vengono posizionati un preciso numero di spermatozoi ed un solo ovocita; sarà la selezione naturale a decidere quale spermatozoo, una volta introdotta la provetta nell’incubatore, feconderà l’ovocita.
7Qual'è la percentuale di successo nella FIVET - ICSI?
Mediamente del 20-25% di gravidanze per tentativo. Questa percentuale varia molto secondo l'età della donna e la qualità del centro.
Se queste risposte non ti sono state d'aiuto

Contattaci